TESTIMONIAL

Eppure tutte le tendenze lo mostrano.
Il mercato, gli studi, le necessità, gli spazi. Mi sono impegnato, c’era un vuoto e io ho cominciato a riempirlo.
E adesso mi sono sposato e per agosto deve nascere mio figlio. E questi appartamenti non si vendono.
Io mi chiedo “perchè ? ” Sono belli fra la città e la campagna, anzi la campagna che diventerà sempre più città…eppure quegli asini. quelle pecore non comprano…devono comprare, cosa gli manca ,cosa mi manca per sfondare ?
Quei soldi che mi hanno prestato poi, mica posso dire che ho sbagliato…che il mio era un piccolo sogno di successo, che ero stato un poco cicala per raggranellare il grano. Cantavo, cantavo sulle navi…e facevo il simpatico e intanto pensavo a come lavorare sodo.
E volevo l’altro successo, quello vero, il grande Peppino di Capri, volevo essere lui. Vorrei essere lui.
Capri, la vita, le americane, la vita bella, i soldi finti che diventavano vita vera…che bello. I nuovi ozi di Tiberio…il sole, o’ mare…le donne…tante, vita da Imperatori.
Invece la vecchia morale lombarda, il lavoro, quello vero è quello sgobbone e qui a costruire palazzi in quel di Brugherio, case che nessuno vuole.
Potevo essere un divo…canticchio Operazione Sole, un paio di strofe (quelle che ricordo)
Da lontano
questo ballo jamaicano
lontano
è arrivato
da una terra cotta dal sole
bruciata

li la gente lo chiama ska
qui nessuno lo sa
prima o poi ci conquisterà
certo… se provi… con me

Certo che un sorriso e una canzone, conquistano e pure con gli occhiali sembri un principe…e si costruisce il domani…come fa il ritornello ?

capirai lo
ska ska ska ska scaldati un po’
ska ska ska ska scaldati un po’
ska ska ska ska scaldati un po’

Fa caldo e non viene nessuno a comprare questi cavolo di palazzi persi fra le zanzare…e io a sognare Napoli e le donne…
Ma sai che ti dico ? Altro che sgobbare, voglio essere il testimonial di me stesso…canterò, venderò, farò i soldi e….voglio avere le feste come lui, come Peppino, anzi di più.
Voglio costruire in grande, voglio far spuntare le ville più di Tiberio e diventare imperatore, poi peggio di lui godermela ! Farò delle feste da immaginario erotico e prima mi invidieranno e poi… chissenefrega di quello che pensano questi stronzi che non comperano questi cazzo di appartamenti !

TESTIMONIALultima modifica: 2009-09-02T15:27:00+00:00da akamotasan
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “TESTIMONIAL

  1. Io mi ricordo di un tizio che conobbi quando vivevo a Milano, diceva di essere docente universitario, ma a me sembrava uno scarafaggio. Viveva in un sottoscala di Milano 2, pur di poter dire di essere vicino di Emilio Fede.
    Alle feste milanesi un sacco di ragazze facevano capannello intorno a lui per sentire le sue sboccatissime storielle e farsi chiamare tr… con un sorriso sulle labbra. Ridevano e pendevano dalle sue labbra.
    Una volta interrupe il suo racconto e disse a tutti, indicando me, che me ne stavo per i fatti miei: Lei mi odia.
    Non lo odiavo. Mi faceva solo vomitare. Ma chiaramente questo faceva di me un’emarginata, una persona da guardare con sospetto. Alle feste non mi invitarono più. Però a lui, l’avevo capito, piacevo.
    Il nano di Arcore ha sempre avuto un bel pò di gente intorno a lui. Un bel pò di gente disposta a lasciarsi insultare e ad ascoltare storielle.

Lascia un commento