RETHYMNO

 Rethymno
Un paradosso si basa sulla dichiarazione che tutti noi siamo dei mentitori, io sono diverso, sono sincero.
Ero bambino nel '24, ma mi ricordo di averli visti arrivare, pronti a ripagare con la violenza il nostro buon governo, coi sorrisi da lupo, pronti a promettere di sgozzarci come capre; quella l'unica cosa che conoscono bene, le capre, il cui puzzo ancora li permea a tutti i livelli sociali.
Agli inizi avevamo l'energia sprezzante ed i modi dei barbari, poi siamo stati vincenti in tutti i campi, molto più di loro.

Sembrava che la nostra fortuna non avesse mai fine, hanno a lungo sopportato il giogo, poi in alcuni luoghi si unirono e ci arginarono, forse le mollezze, forse il destino.

Poi un male, un male dei luoghi, probabilmente, le pigrizia connaturata alla natura e forse alla storia dei regni e degli imperi che avevamo conquistato, ha minato la robusta tempra della nostra razza.

Siamo stati capaci, ancora, di spietatezze e spesso è riaffiorata quella barbarie, a noi imputata, ma che è stata spesso aiutata in noi e praticata alla grande da tutti gli altri popoli civili.
Progressivamente nazioni più giovani della nostra si affollavano a beccare quel che avevano giudicato un cadavere, il nostro impero, i nostri territori.
Altri scoprivano sentimenti, ideali romantici che li portavano a difendere popolazioni da noi oppresse (come se loro le loro minoranze le trattassero meglio), mentre i loro governanti ne schiavizzavano altre, e ci mandavano a lottare e morire ragazzini e poeti.
Io personalmente sono nato a Creta, a Rethymno, precisamente, in una famiglia che ha dato sempre funzionari allo Stato.
Ho sentito narrazioni di emigrazioni, di espropri ed ho fatto a tempo a vedere i nostri edifici sacri profanati man mano che la "liberazione" avanzava.
Quella era la nostra terra, non meno di quanto potesse essere Ellenica, Smirne o Costantinopoli.
Cosa possiamo sperare nella clemenza di quelli che duemila anni fa regnavano scannandosi su questa povera terra ?
Forse non eravate stati trattati peggio dai veneziani ? Forse non avevate sentito le palle di cannone fischiare sul vostro Partenone ad Atene ? E non eravate stati perseguitati per la vostra Ortodossia ?
Io stesso ho potuto vedere, dopo la fuga, le foto della nostra Moschea trasformata in centrale elettrica e tutti quelli della nostra fede scacciati come fossero stati tutti oppressori ed aguzzini…com'era bella Creta eravamo Musulmani, Cristiani, Ebrei, c'era la festa del vino e bevevamo si bevevamo anche noi non solo il vino ma anche il raki, che sbornie prendevano i miei zii e ci hanno cannoneggiato, deriso e scacciato.
Ed ora, ora ci si lamenta che difendiamo Cipro ? La nostra Cipro ?
E che abbiamo trasformato le chiese in Hotel di lusso ed anche in stalle ? Ora avete paura dei nostri correligionari, ma prima quando potevamo essere educati, non potevate darci consigli utili invece che consiglieri di sterminio ?

BAGNO A NIZZA Un Babbo Natale con i piedi a mollo di fronte a molti bagnanti che si sono tuffati in mare a Nizza (Ap)
Nizza. Babbo Natale a mollo.

RETHYMNOultima modifica: 2006-12-18T18:35:00+00:00da akamotasan
Reposta per primo quest’articolo

59 pensieri su “RETHYMNO

  1. Ma quanto sei difficile… poi ti leggo, però sto babbo mi sembra un pugno nello stomaco con il post ecc. ma tu sei così…;-) inutile aggiungere altro, poi cerco di decifrarti (sempre che ci riesco) non subito ieri ho avuto un pò il mal di testa, capirai se mi leggo le tue parole mi faccio dell’autolesio nismo Ciao

  2. Dovevi farlo con più passione, con fede. Dovevi essere disposto a precipitare nella depressione più nera ad ogni sconfitta dei nostri (quasi sempre), dovevi essere disposto a gioire follemente come un bambino ad ogni sconfitta dei bastardi (quest’anno si gode molto), dovevi essere pronto a rinunciare a trombarti stratosferiche gnocche se avessero preteso il tuo cazzo durante una partita dei ragazzi…

  3. In queste cose sono lontano da te… Sono un plebeo, contadino e operaio, cresciuto all’oratorio, tra il proletariato catto-integrali sta. Voi, ricchi, radical-chic, finocchi… non vi seguo, non vi capisco. E tu non capisci la mia passione per il calcio, che non è assolutamente alternativa alla passione per la figa… ma ha rigorosamente aree separate e tempi distinti.

  4. con la produzione quasi totale delle cose in Cina prima il pensarmi ti sarebbe risultato piu’ facile……sar ei stata piu’ felice se fosse stato un altro l’oggetto prodotto in Messico….pazi enza si vede che era destino che fosse quello ..sorrido ma non troppo.baci

  5. Tigra mi fa ridere spesso (e viceversa che io sappia) e molto spesso anche abbiamo delle affinità emozionali (ma che paroloni!) spesso ci diciamo a vicenda “hai detto benissimo quello che io non riuscivo”.
    Per la svolta negativa… capità che la vita riservi (spesso porcazozzavacca putanga) momenti down, ma quando si cade in basso, dopo non si può far altro che risalire. Insomma bisogna proprio aspettare di toccare il fondo per cominciare ad alzare gli occhi al cielo e non alla terra.

  6. Il tuo racconto devo rileggerlo, mi piace, ma ci sono alcune cose che… insomma devo rileggerlo. Sai Aka mi succede spesso con i tuoi racconti (che mi piacciono attenzione!) di doverli leggere almeno un paio di volte, altrimenti non riesco a “comprendere” appieno… mi sa che sono troppo gnurant ^__^ Un bacio

  7. E’ palese, la nostra origine, tutto è venuto da li e mi sembra che gli ellenici socrate & Co. hanno inventato tutto molto tempo fa e non è ancora passato di moda, the american business passerà e non lascierà traccia se non qualche lattina di coca vuota con il simbolo di Santa Claus. Amo la mitologia greca unica e riripetibile. Ciao buonagiornata

  8. Cosa vuol dire popolo civile? Avere una democrazia? Mangiare nei piatti con coltello e forchetta? Essere istruiti? Avere armi, denaro ed eroi? Avere la pena di morte e non permettere l’eutanasia, quando sei già morto nel tuo letto? L’uomo di qualsiasi razza, lingua o religione che sia, rimarrà sempre ciò che è, un essere capace di arrivare alla luna, di morire, a volte, per salvare un perfetto estraneo e di perpetrare genocidi, organizzati con precisione chirurgica a tavolino. Ebbè!

  9. Evidentemente , io sono una cattiva proletaria . Oppure una proletaria vera ! Per quanto riguarda quel che han fatto gli occidentali in genere , i cristiani in particolare e , peggio ancora , i cattolici , che han distrutto non solo moschee e sinagoghe , ma pure chiese , meglio stendere pesanti panni pietosi . Buona serata ! wally

  10. … il proletariato o sottoproletaria to che dici tu , è quello che può andare a Mirabilandia e mangiar troppo . Quello che dico io è l’ altro , quello che si alza la mattina e non sa se riuscirà a mettere insieme i soldi per mettere la pentola sul fuoco a mezzogiorno . Alla cena , c’ è tempo tutto il resto del giorno , per preoccuparsene … wally

  11. Penoso è dir poco, faccio davvero fatica a capire come e cosa scrivi, direi davvero che un bel ripassino di italiano non ti farebbe male. Comunque, giusto per farla breve, non vacilliamo noi per un matrimonio omosessuale, ma è la società tutta che rischia il degrado e i problemi nostri sono i problemi di tutta la Nazione, purtroppo in Italia esistono persone menefreghiste come te ed il risultato è che abbiamo le zecche al governo. Scusa ma sinceramente credo sia meglio occuparsi dei problemi che far finta che non esistano o peggio lasciarli lievitare. Tanti auguri.

  12. Paola Pivi lavora spesso sulle boiate.Bonito Oliva tempo fa fece un manifesto con lui ritratto e con sotto scritto:”Il critico,un coglione”.Mi chiedo se oggi il pubblico meriti o meno boiate e coglioni,e ancora non so darmi una risposta.Mi fa sorridere Cattelan,mi piace,anche se condivido una battuta infame sulla sua opera paragonata a quella di un “vetrinista”. E’ vero,l’arte contemporanea è uno spettacolo,fatt a per un pubblico che vive sentendosi la cinepresa addosso.
    Un saluto e tanti auguri.
    artista1969

  13. Scusa l’off topic, sono distante anni luce dall’argomento . La coscienza di classe o il concetto stesso di classe sociale non sono state superate ma sono state del tutto rimosse come idee. Anche i gruppi di interesse con un livello scolastico teoricamente più alto come i giornalisti dimostrano con i fatti di essere del tutto incapaci di superare le loro divisioni interne. Il risultato che ne consegue è addirittura pleonastico. La FIEG, unita, vince. E lo Stato non ha mezzi reali di pressione se non sospendere i contributi all’editoria. The Swordman

  14. Ma nooo Akaaa è ke faccio la Stella Cometa ogni tanto 🙂
    Scherzi a parte, ho un casino di lavoro e non riesco più a scrivere con tranquillità, prima lo facevo nel week end, ma ora ho sempre da fare anche in quei giorni di tranquillità e amenità sociale!
    Colgo l’occasione però per augurarti di cuore un Felice Natale, e comunque delle buone feste, così come si addice ad un VERO MAESTRO quale sei!
    Baci!

  15. rispondo al tuo bacio brezneviano con slancio 🙂 vai a senigallia per Xmas? Ho capito chi è Costanza SForza. C’è una Rocca dedicata a lei a Pesaro, no? Rocca Costanza. Era una prigione. Ci hanno incarcerato Vasco Rossi quando lo pizzicarono con un po’ (!) di coca.

  16. ma certo che eri incluso tesorino…che passavo qui a dirtelo sennò??? Ho corretto tutto ora…Il fatto strano sai qual’è? Quella è una tabella fatta con Mozilla,se io vado su “modifica testi” di mozilla,il tuo nik si legge,e anche quello di masquerade,deja mira ecc.ma su virgilio non apparivate…St rana questa cosa,non mi è mai successo…mi aveva mangiato 4 nomi..almeno a mente…Speriam o che non siano di più…Vai a vedere ora,uomo di poca fede (e due) Ros

  17. Trieste. Un po’ di bora. A Parigi ci sono stato a Settembre, dopo molti anni. Ho preso su mia figlia (la moglie era ad un congresso) e l’ho fatta girare. Emozionante. Su Massarini: mi ricordo Mr. Fantasy, mi ricordo il video di Vasco. Molti dei video che passo sul mio blog sono comparsi in quella trasmissione. Anche quello che ho su adesso.

  18. Quanta acrimonia, quanta rabbia in queste parole, la oscienza di un popolo che ha toccato le vette più alte e ha conosciuto il declino, difficile restare insensibili al richiamo della vendetta, al bisogno del riscatto! Apprezzo le immagini che metti nei tuoi post, sottilmente ironiche, profondamente anacronistiche, ma che costringono a riflessioni e sorrisi amari, un saluto e auguri Claudia

  19. Non voglio certo fare la kamikaze, o harakiri con te, la vita è già difficile e mi basta, se tu ami complicarla come vuoi!!!! vedi che non ci si capisce a dire due parole sob?! amaramente ne prendo atto. Riguardo a tutte le schifezze, scritte o mostrate, a cui ho assistito in un anno e passa di blog, la mia deficienza di virgole (già fatta notare da circa 10 blogger) è ben poca cosa, ossia il risultato della mancanza di tempo e ormai un vezzo per scrivere spesso al volo…Ciao buonagiornata:- )

Lascia un commento